FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Mortalità prevenibile: copertura universale e servizi sanitari di alta qualità

26.09.2018

La copertura sanitaria universale è stata individuata come una strategia per migliorare la salute nei paesi a basso e a medio reddito (LMIC).

Tuttavia, il successo di questa strategia dipende dalla fornitura di assistenza sanitaria di buona qualità. Occorre quindi stimare la mortalità per le condizioni definite negli Obiettivi di sviluppo sostenibile OMS (SDG) che sono suscettibili alla qualità dell'assistenza sanitaria e la porzione di questa mortalità direttamente dovuta all'assistenza di scarsa qualità in 137 LMIC, in cui l'eccesso di mortalità si riferisce a morti che avrebbero potuto essere evitati in ambienti con sistemi sanitari più forti.

Usando i dati dello studio Global Burden of Diseases 2016, è stata calcolata la mortalità che può essere imputata all'assistenza sanitaria individuale per 61 condizioni di SDG confrontando gli esiti fatali tra ogni LMIC con i dati corrispondenti provenienti da 23 paesi di riferimento ad alto reddito, con sistemi sanitari forti.

Sono stati utilizzati i dati sull'accesso all'assistenza sanitaria attraverso indagini sulla popolazione per stimare separatamente la porzione di mortalità attribuibile alla mancata utilizzazione dell'assistenza sanitaria rispetto a quella attribuibile al ricevimento di cure di scarsa qualità.

15.6 milioni di morti in eccesso, definiti secondo questi criteri, si sono verificati nei LMIC nel 2016. Dopo aver escluso le morti che avrebbero potuto essere prevenute con misure di sanità pubblica, 8,6 milioni di morti in eccesso erano causati dall'assistenza sanitaria di cui 5.0 milioni erano stimate causati da aver ricevuto cure di scarsa qualità mentre 3.6 milioni erano dovuti al mancato utilizzo di assistenza sanitaria.

La scarsa qualità dell'assistenza sanitaria è un importante fattore di eccesso di mortalità in tutte le condizioni, da malattie cardiovascolari e lesioni a disturbi neonatali e trasmissibili.

La copertura sanitaria universale per le condizioni SDG potrebbe evitare 8.6 milioni di morti all'anno, ma solo se l'espansione della copertura dei servizi è accompagnata da investimenti in sistemi sanitari di alta qualità.

» The Lancet: "Political and technical barriers to improving quality of health care"

Vai all'archivio

Inizio pagina