FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Burnout medico: benessere e gradi di sicurezza delle unità sanitarie nella prevenzione degli errori medici

02.08.2018

Gli errori medici sono comuni nel sistema sanitario degli Stati Uniti e non solo.

Il rapporto del 1999 pubblicato dall'Institute of Medicine "To Err Is Human" e successivi studi hanno definito gli errori medici come una delle principali fonti di decessi ospedalieri negli Stati Uniti, responsabili di circa 100.000 a 200.000 morti ogni anno.

Gravi errori medici non fatali si verificano con tassi da 10 a 20 volte superiori rispetto agli errori fatali e continuano a rimanere prevalenti nonostante i diffusi sforzi di miglioramento della qualità.

Burnout e cattivo benessere sono stati riconosciuti come rischi professionali comuni tra gli operatori sanitari. Tra i medici statunitensi, la prevalenza di burnout è stimata superiore al 50%, l'affaticamento eccessivo è riportato dal 45%, e il tasso di suicidio è da 3 a 5 volte più alto che nella popolazione generale.

Il disagio negli operatori sanitari è stato associato a eventi relativi alla sicurezza dei pazienti, compresi errori medici.

La maggior parte degli studi che valutano il burnout professionale nell'assistenza sanitaria e la qualità delle cure hanno trovato una relazione inversa, sebbene questa scoperta non sia stata riscontrata in modo universale.

Lo scarso benessere del medico definito in altri modi (ad es. stanchezza, depressione, scarsa qualità della vita) è stato collegato alla riduzione della sicurezza del paziente in molti, anche se non in tutti gli studi. La maggior parte di essi erano studi osservazionali trasversali con una comprensione sfumata della connessione potenzialmente bidirezionale tra il benessere del medico e di conseguenza la sicurezza del paziente e la prevenzione degli errori medici rimangono ancora un tema da sviluppare ulteriormente.

"Se stiamo cercando di massimizzare la sicurezza e la qualità delle cure mediche, dobbiamo affrontare il problema dei fattori nell'ambiente di lavoro che portano al burnout tra i nostri operatori sanitari" dichiarano i ricercatori della Stanford University School of Medicine autori di questo studio pubblicato su Mayo Clinic Proceedings.

» Mayo Clinic: "Physician Burnout, Well-being, and Work Unit Safety Grades in Relationship to Reported Medical Errors"

Vai all'archivio

Inizio pagina