FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Trattamento della BPCO con triplice terapia in un singolo inalatore: una discussione aperta?

26.04.2018

I benefici della tripla terapia per la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) con un glucocorticoide inalatorio, un antagonista muscarinico a lunga durata d'azione (LAMA) e un β2-agonista a lunga durata d'azione (LABA), rispetto alla duplice terapia (o glucocorticoide LABA o LAMA-LABA), sono incerti.

In questo studio randomizzato che ha coinvolto 10.355 pazienti con BPCO, sono state messe a confronto per 52 settimane una combinazione una volta al giorno di fluticasone furoato (un glucocorticoide per inalazione), una dose di 100 μg, umeclidinio (un LAMA) e una dose di 62,5 μg e vilanterolo ( un LABA) alla dose di 25 μg (tripla terapia) con fluticasone furoato-vilanterolo (a dosi di 100 μg e 25 μg, rispettivamente) e umeclidinio-vilanterolo (a dosi di 62,5 μg e 25 μg, rispettivamente). Ogni regime terapeutico è stato somministrato in un singolo inalatore Ellipta.

L'outcome primario era il tasso annuale di esacerbazioni di BPCO moderate o gravi durante il trattamento.

La tripla terapia con fluticasone furoato, umeclidinio e vilanterolo ha determinato un tasso più basso di riacutizzazioni della BPCO moderata o grave rispetto al fluticasone furoato-vilanterolo o umeclidinio-vilanterolo in questa popolazione. La triplice terapia ha anche determinato un tasso inferiore di ospedalizzazione a causa della BPCO rispetto all'umeclidinio-vilanterolo.

» NEJM: "Once-Daily Single-Inhaler Triple versus Dual Therapy in Patients with COPD"

» NEJM: "Making Sense of Triple Inhaled Therapy for COPD"

Vai all'archivio

Inizio pagina