FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Prendersi cura è un comportamento umano: confrontarsi collettivamente con la crisi del burnout, è indispensabile

15.02.2018

I tassi di aumento di burnout sono due volte più alti in medicina rispetto ad altri campi di attività lavorativa, anche dopo aggiustamenti per fattori come età, sesso, livello di istruzione e ore lavorate nell'ultima settimana. Nel 2014, un sondaggio ha rilevato che il 54% dei medici statunitensi ha segnalato almeno un sintomo di esaurimento: esaurimento emotivo, depersonalizzazione o un diminuito senso di realizzazione personale a causa di fattori di stress legati al lavoro. I medici in "prima linea" in alcune specialità, tra: cui medicina generale interna, medicina di famiglia, medicina d'urgenza e neurologia, sono risultati a più alto rischio.

Audio Interview:
Interview with Dr. Tait Shanafelt on causes of burnout and efforts to improve support for clinicians. (13:21) Download

» The New England Journal of Medicine: "Beyond Burnout - Redesigning Care to Restore Meaning and Sanity for Physicians"

» The New England Journal of Medicine: "To Care Is Human - Collectively Confronting the Clinician-Burnout Crisis"

Vai all'archivio

Inizio pagina