FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Marketing e mercato della salute negli USA tra il 1997 e il 2016

25.01.2019

In che modo negli Stati Uniti il marketing dei farmaci da prescrizione, delle iniziative promozionali legate alla consapevolezza delle malattie, della organizzazione dei servizi sanitari e della disponibilità di test di laboratorio sono cambiati dal 1997 al 2016?

La spesa sanitaria negli Stati Uniti è la più alta del mondo, per un totale di 3,3 trilioni di dollari - 17,8% del prodotto interno lordo nel 2016.

Per acquisire quote di mercato e ampliare il mercato potenziale, i produttori di farmaci, le aziende che fabbricano test di laboratorio per uso clinico e domiciliare e le organizzazioni sanitarie utilizzano una serie di attività promozionali per vendere i loro prodotti e servizi. Queste attività cercano di condizionare le opinioni pubbliche e quelle dei clinici sui benefici e i danni provocati dall'assistenza sanitaria, dei farmaci prescritti, dei test di laboratorio e delle malattie specifiche e delle loro indicazioni. Il marketing medico influenza i comportamenti e le scelte che possono avere importanti conseguenze sulla salute e può anche influenzare negativamente gli sforzi per controllare la spesa, che rischia di diventare insostenibile, dell'assistenza sanitaria.

Il marketing della medicina implica un'interazione complessa che coinvolge l'industria, le organizzazioni e le persone coinvolte nell'assistenza sanitaria. I produttori farmaceutici e di dispositivi si rivolgono ai professionisti dell'assistenza sanitaria e alle organizzazioni sanitarie, e queste aziende, insieme a quelle che producono altri prodotti clinici e prodotti di consumo, si rivolgono a varie organizzazioni e operatori sanitari pubblici per generare vendite direttamente (come nel caso del marketing verso i consumatori, medici, manager delle prestazioni farmaceutiche, assicuratori e datori di lavoro) e indirettamente (finanziando le organizzazioni di difesa dei pazienti e gli opinion leader che a loro volta generano interesse verso i farmaci, dispositivi medici, test diagnostici e altri servizi).

Questo contributo esamina l'evoluzione, le conseguenze e la regolamentazione del marketing medico negli Stati Uniti per un periodo di 20 anni, dal 1997 al 2016.

Per saperne di più:

» https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2720005?guestAccessKey=22c92de4-f52f-44c3-a035-939b3a93b51b&utm_source=silverchair&utm_campaign=jama_network&utm_content=weekly_highlights&cmp=1&utm_medium=email

» https://jamanetwork.com/journals/jama/fullarticle/2720007?guestAccessKey=609998e2-fa59-427f-8595-874648d94d17&utm_source=silverchair&utm_campaign=jama_network&utm_content=weekly_highlights&cmp=1&utm_medium=email

» Jama.com: "Medical Marketing in the United States, 1997-2016"

Vai all'archivio

Inizio pagina