FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

L'assistenza ospedaliera a domicilio, può rappresentare un'alternativa all'assistenza in ospedale per alcuni pazienti?

12.07.2018

L'"Ospedale a Casa" (HaH) fornisce un'assistenza di livello ospedaliero al domicilio del paziente come sostituto delle cure ospedaliere tradizionali.

Negli studi clinici osservazionali e randomizzati, l'assistenza HaH dimostra riduzioni clinicamente importanti della mortalità e delle complicanze iatrogene, una migliore esperienza del paziente e dei caregiver e una riduzione dei costi di cura. In Australia, dove l'assistenza HaH viene rimborsata alle stesse tariffe delle cure ospedaliere, il programma HaH è ampiamente utilizzato e ha ovviato alla costruzione di nuove strutture ospedaliere. Negli Stati Uniti, l'assistenza HaH è stata adottata nei sistemi integrati di assistenza sanitaria e nel sistema sanitario Veterans Affairs.

Tuttavia, la diffusione generalizzata è stata ostacolata dall'assenza di un meccanismo di pagamento specifico per HaH nel sistema Medicare a pagamento.

La creazione di un sistema alternativo di pagamento (APM) per un tale modello di assistenza HaH definirà i codici di fatturazione Medicare, consentendo ai medici di fatturare direttamente per i servizi HaH e spianando la strada per l'adozione su larga scala del programma negli Stati Uniti.

Lo scopo di questo studio era di valutare i dati completi sugli esiti clinici, le esperienze dei pazienti e la sicurezza di questo nuovo modello di assistenza sanitaria.

» Jama Internal Medicine: "Association of a Bundled Hospital-at-Home and 30-Day Postacute Transitional Care Program With Clinical Outcomes and Patient Experiences"

Vai all'archivio

Inizio pagina