FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Dove vanno a finire i soldi spesi per i probiotici?

11.02.2019

Con l'interesse crescente nelle terapie naturali, la popolarità dei probiotici è in aumento.

Nel 2012, quasi 4 milioni di adulti statunitensi hanno riferito di utilizzare probiotici o prebiotici: 4 volte di più rispetto al 2007. I probiotici sono stati utilizzati in più di 50.000 ricoveri in 139 ospedali statunitensi nel 2012. E solo l'anno scorso, i consumatori statunitensi hanno speso circa 2,4 miliardi di dollari in integratori.

Due recenti studi condotti da ricercatori israeliani, tuttavia, sollevano interrogativi sull'uso diffuso dei probiotici per aumentare il benessere generale e ripristinare la flora intestinale dopo l'uso di antibiotici: due delle indicazioni tra le più comuni.

In uno studio, i batteri contenuti in un integratore probiotico non sono riusciti a colonizzare l'intestino di una percentuale significativa di partecipanti, suggerendo che i gemi possono passare attraverso alcune persone senza generare alcun effetto. In un altro studio, gli stessi batteri presero dimora nell'intestino dopo un ciclo di antibiotici, ma sembrarono ritardare il ritorno del microbiota nativo. Entrambi gli studi, che hanno coinvolto partecipanti sani, sono stati pubblicati sulla rivista Cell lo scorso ottobre.

Per saperne di più:

» https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1002/jcp.27559

» Jama.com: "Are Probiotics Money Down the Toilet? Or Worse?"

Vai all'archivio

Inizio pagina