FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Corte dei Conti: rendiconto generale dello Stato e spese per la Salute

18.07.2018

Le innovazioni apportate dai decreti legislativi nn. 90 e 93 del 12 maggio 2016 in attuazione alla legge di contabilità e finanza pubblica trovano diretta applicazione nella legge di bilancio per il 2017.

Ciò ha comportato una profonda revisione delle missioni e dei programmi di spesa, con l'assegnazione di questi ultimi ad un unico centro di responsabilità. A titolo sperimentale sono state individuate le "azioni", quale ulteriore aggregazione dei dati contabili.

Le missioni sono state confermate nel numero di 34 anche se presentano rilevanti modifiche nell'articolazione dei contenuti; i programmi soppressi sono stati 24 e quelli di nuova istituzione 17 portando da 182 a 175 le unità di voto. Sono, altresì, ridenominati 14 programmi e 102 hanno cambiato contenuto. Gli unici programmi trasversali a tutti gli stati di previsione sono "Indirizzo politico" (32.002) e "Servizi e affari generali per le amministrazioni di competenza" (32.003), mentre le missioni condivise tra più Amministrazioni centrali sono 17.

Tenendo conto delle effettive competenze gestionali attribuite ai diversi Ministeri, alcuni capitoli di spesa sono stati riallocati negli stati di previsione competenti per la politica settoriale.

Per quanto riguarda la Salute, ad esempio, dal 2017, sono stati trasferiti nelle competenze del Ministero della salute la gestione delle somme da erogare alle Regioni a statuto speciale e alle Province autonome per le prestazioni a favore dei cittadini affetti da tubercolosi non assistiti dall'Inps e del rimborso al Sistema Sanitario Nazionale delle spese sostenute per l'assistenza sanitaria agli stranieri bisognosi, in precedenza allocate presso il Ministero dell'interno.

Lo stato di previsione del Ministero della salute presentava una dotazione finanziaria iniziale di competenza di 2.331,9 milioni (in crescita di oltre il 77 per cento rispetto al 2016), aumentata a 2.691 milioni nelle previsioni definitive con un incremento di 359 milioni. Una crescita di notevoli dimensioni rispetto allo scorso anno da ricondurre soprattutto all'incremento già nelle previsioni iniziali delle risorse destinate al sostegno delle Regioni nell'acquisto di farmaci innovativi e oncologici innovativi (aumentate da 500 milioni a 1 miliardo). L'incremento dei fondi gestiti si accompagna ad una ricomposizione della spesa per categorie economiche.

Per maggiori informazioni:

· Pag. 66 del Documento di sintesi

· Pag. 407 del Volume II

» Corte dei Conti: "Relazione sul rendiconto generale dello Stato 2017" - Sintesi

» Corte dei Conti: "Relazione sul rendiconto generale dello Stato 2017"

Vai all'archivio

Inizio pagina