FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Resistenza batterica: un nuovo modello interpretativo

07.03.2019

Con la scoperta della resistenza nei confronti della polimixina B (PmB) nei batteri, messa in luce nel 2016 da alcuni scienziati cinesi, i meccanismi per la resistenza di mcr-1 sono di cruciale importanza nella progettazione di nuove terapie.

Il fenotipo mcr-1 è noto per diminuire la carica della membrana e aumentarne la struttura modificando la membrana batterica esterna.

Per questa analisi è stata utilizzata la diffrazione a raggi X, le simulazioni di dinamica molecolare, l'elettrochimica e le analisi di tenuta di membrana per determinare la posizione di PmB in diverse membrane e valutare il danneggiamento della membrana stessa. Variando la carica della membrana e la struttura della coda lipidica in modo indipendente, si dimostra che l'aumento della carica superficiale di membrana favorisce la penetrazione del PmB e il suo danneggiamento, mentre l'aumento del modello strutturale dei lipidi ne diminuisce la penetrazione e il danneggiamento. La penetrazione delle molecole di PmB è ben descritta da un modello fenomenologico che mette in relazione un'attrazione elettrostatica e una forza repulsiva che si oppone all'inserzione, a causa di un maggiore riempimento della membrana.

Il modello si applica bene a diversi ceppi batterici gram-negativi e può essere utilizzato per prevedere la resistenza batterica.

» Membrane charge and lipid packing determine polymyxin-induced membrane damage


Fonte: https://www.nature.com/


Vai all'archivio

Inizio pagina