FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

L'intelligenza artificiale potrebbe rendere obsoleti i medici?

22.11.2018

I sistemi di intelligenza artificiale (AI) simulano l'intelligenza umana con l'apprendimento, il ragionamento e l'auto correzione.

Già a questo livello, la tecnologia mostra il potenziale per essere più precisa dei medici nel fare diagnosi in attività specialistici come: radiologia, dermatologia e terapia intensiva; nel generare modelli affidabili di prognosi ed eseguire interventi chirurgici.

E nel 2017 un robot ha superato l'esame medico nazionale cinese, superando il minimo richiesto di 96 punti.

Anche se le macchine non sono ancora universalmente migliori dei medici, la sfida per renderle migliori è principalmente tecnica, prevalentemente a causa della capacità quasi illimitata di elaborazione dati con successivo apprendimento e auto correzione. Questo "Apprendimento profondo" fa parte del cosiddetto "apprendimento automatico", in cui i sistemi imparano costantemente senza le difficoltà delle potenziali interferenze culturali e istituzionali intrinseche all'apprendimento umano, come le varie scuole di pensiero o specifiche preferenze culturali. Questi sistemi operano continuamente per integrare nuove conoscenze e perfezionarsi con una velocità che gli umani non possono eguagliare. Anche ragionamento clinico complesso può essere simulato, comprese le eventuali preoccupazioni etiche ed economiche che questo comporta.

» BMJ: "Could artificial intelligence make doctors obsolete?"

Vai all'archivio

Inizio pagina