FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Remunerazione prestazioni sanitarie non tariffate

Il gruppo

La Fondazione Smith Kline è impegnata da molti anni sul tema dell'organizzazione sanitaria e dei risvolti economici che le scelte organizzative comportano.
Il recente lavoro di approfondimento che ha prodotto il Volume edito presso il Mulino ed intitolato "Politiche innovative nel Ssn: i primi dieci anni dei Drg in Italia", ha sottolineato come, a differenza dell'Ospedale, vi siano ampie situazioni in cui la remunerazione delle prestazioni sanitarie è poco studiata e la metodologia con cui viene determinata è incerta.
Nasce così l'esigenza della costituzione di un Gruppo di Lavoro che affronti la materia ne definisca i contorni, sia dal punto di vista normativo che economico-sanitario e organizzativo e provi ad individuare soluzioni da proporre alla comunità dei manager sanitari e dei decisori politici.
La normativa vigente infatti, in tema di prestazioni sanitarie, delinea un sistema articolato su due modalità di remunerazione delle prestazioni medesime:

  • remunerazione in base a tariffe predefinite per gli episodi di assistenza ospedaliera per acuti erogata in regime di degenza ordinaria e di day hospital e alle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale;
  • remunerazione delle funzioni assistenziali, basata su standard organizzativi e costi unitari predefiniti che tengano conto, quando appropriato, del volume dell'attività svolta.

Il processo di classificazione e di definizione delle tariffe, per quanto riguarda l'ambito ospedaliero e quello ambulatoriale, è stato realizzato nel corso degli anni '90 e, pur necessitando oggi di aggiornamento e revisione, si è sostanzialmente consolidato.
Resta, viceversa, inesplorato il sistema di remunerazione delle attività assistenziali diverse dal ricovero e dalla specialistica ambulatoriale.
Certamente la mancanza di un sistema tariffario delle prestazioni territoriali è da considerare tra le cause del difficile sviluppo dei servizi assistenziali territoriali e distrettuali.
La Fondazione Smith Kline ha perciò costituito un gruppo di lavoro con l'intento di provare a caratterizzare, per quanto possibile, le prestazioni non di ricovero e di analizzare gli aspetti economici correlati necessari per la determinazione di uno specifico sistema di remunerazione.

Il Gruppo di Lavoro, coordinato da Nicola Falcitelli è composto da: Silvia Arcà, Laura Arcangeli, Marina Cerbo, Tommaso Langiano, Claudio Cricelli, Federico Montesanti, Gianlorenzo Scacabarozzi, Marco Trabucchi.

Componenti

Nome Cognome Qualifica/Indirizzo
Silvia Arca'
Direzione Generale Programmazione Sanitaria - Ministero della Salute, Roma
Laura Arcangeli
Direzione sanitaria IRCCS Ospedale pediatrico Bambino Gesù, Roma
Marina Cerbo
Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali, Roma
Tommaso Langiano
Direttore Sanitario IRCCS Ospedale pediatrico Bambino Gesù, Roma
Claudio Cricelli
Presidente Nazionale SIMG, Firenze
Nicola Falcitelli
Direttore del Centro Studi Fondazione Smith Kline, Roma
Federico Montesanti
Esperto di Programmazione e Organizzazione sanitaria, Roma
Gianlorenzo Scacabarozzi
Direttore Dipartimento delle Fragilità/Servizi Cure Domiciliari, ALS Lecco
Marco Trabucchi
Gruppo di Ricerca Geriatrica, Responsabile Area Politiche Sociali e Sanitarie Fondazione Smith Kline, Milano

Lista Gruppi di Lavoro

Inizio pagina