FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Libro Bianco Respiro Puglia

12.12.2015

Bari
The Nicolaus Hotel
Via Cardinale Agostino Ciasca, 27

Perché un libro bianco sulle patologie respiratorie ostruttive?

Perché i medici, i pazienti e le autorità sanitarie e politiche necessitano una base comune di informazione per prendere decisioni e formulare politiche sanitarie in una realtà socio sanitaria sempre più complessa e spesso con pochi dati epidemiologici e di costo efficacia a disposizione.

Vi è una stringente necessità di attuare nuove politiche sanitarie per affrontare la sfida della cronicità ed in particolare delle malattie respiratorie croniche, in una realtà caratterizzata da un rapido invecchiamento della popolazione e da squilibri economici sempre più evidenti e particolarmente rilevanti nelle regioni del sud Italia.

Dobbiamo sviluppare, attraverso una stretta collaborazione tra medici, autorità sanitarie e politiche, pazienti ed associazioni, e senza tralasciare l'apporto dell'industria farmaceutica, programmi di screening efficaci e programmi di prevenzione per il cancro del polmone, la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e altre malattie croniche respiratorie, non dimenticando le infezioni respiratorie dalla polmonite alla tubercolosi. Questi programmi, basati sui dati che emergono dal libro bianco, devono consentire di "anticipare" il carico epidemiologico e i costi delle malattie respiratorie e di prevenirne l'impatto sul sistema sanitario.

Un cambio di prospettiva nella gestione del sistema sanitario è inevitabile. La medicina centrata sull'ospedale deve lasciare il posto ad una medicina territoriale in grado di gestire la cronicità attraverso un approccio multidisciplinare e in stretta collaborazione con l'ospedale, che veda la figura dello specialista pneumologo in primo piano nella programmazione degli interventi in ambito respiratorio sul territorio e in ospedale.

Questo nuovo approccio passa attraverso adeguati programmi educazionali, di ricerca e innovazione che devono vedere l'università come punto di partenza di un nuovo progetto di intervento che stimoli il rapido passaggio dalla ricerca di base all'applicazione clinica, accelerando l'impatto positivo delle scoperte scientifiche sulla gestione della salute.

Il libro bianco sulle patologie broncoostruttive rappresenta un momento importante per una nuova partenza nella gestione della cronicità respiratoria e spero possa risultare come un passo fondamentale nella migliore comprensione del carico epidemiologico ma soprattutto consenta di impostare nuovi programmi di intervento che portino ad una migliore "salute" nel nostro futuro.

Nel corso della Presentazione, che inizierà alle ore 10.00, verrà consegnata a tutti i partecipanti una copia del Libro Bianco.

Allegati

Tendenze Nuove - Numero 1/2015

Lista eventi

Inizio pagina