FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Integrazione delle prospettive del paziente nella ricercaper migliorare la qualità della cura

28.01.2008

Roma
Aula Pocchiari – Istituto Superiore di Sanità
Corso Regina Elena, 299

Dal mondo della ricerca, dell'associazionismo e dal punto di vista politico-sociale si sta sempre più spesso sottolineando l'importanza e la necessità di coinvolgere in modo attivo e partecipativo i cittadini&pazienti e loro rappresentanze (federazioni, associazioni, ecc) nei diversi aspetti dei servizi di protezione della salute compresi quelli della ricerca clinica. Si mira in particolare ad avere una ricerca che risponda maggiormente ai bisogni dei pazienti nella speranza di ottenere risposte di maggior trasferibilità accompagnate da una maggiore e più attiva partecipazione negli studi clinici. La letteratura riporta con sempre maggior frequenza esperienze in questo settore e i risultati finora ottenuti ben permettono una analisi approfondita dei possibili e realistici pro e contro. Sempre nell'intento di un coinvolgimento attivo di cittadini&pazienti, ma ponendosi da un altro angolo di visuale, si sta discutendo il valore delle misure soggettive (i cosiddetti patient-reported outcome, PRO) come endpoint principali negli studi a fine registrativo e di rimborso, con l'assunzione che solo il soggetto direttamente coinvolto nella ricerca possa riportare e valutare alcuni aspetti qualitativi della propria salute e qualità della vita. Questo dibattito rimane più confinato tra esperti e addetti ai lavori e poco spazio si sono ricavate, con opinioni o esperienze dirette, in questo settore le associazioni rappresentanti cittadini&pazienti.

Nella realtà attuale della ricerca scientifica e clinica in particolare, un precoce e più attivo coinvolgimento di cittadini&pazienti nella identificazione dei temi prioritari di ricerca, nel disegno dello studio, nella sua promozione e nella interpretazione/divulgazione dei risultati garantirebbe la attivazione e conduzione di studi con maggior rilevanza e impatto per la salute pubblica.

A completare il quadro, una attiva partecipazione di cittadini&pazienti competenti (empowered) nelle fasi di valutazione dei progetti e dei protocolli di ricerca (nei Comitati Etici, nei Comitati Scientifici e anche nelle varie commissioni "regolatorie" a livello regionale, nazionale e europeo) rappresenterebbe un'altra possibilità. Questo coinvolgimento attivo nella progettazione e nella valutazione è già una realtà, in alcuni paesi come gli USA, dove la FDA ha già da anni coinvolto rappresentanti di associazioni di Cittadini&pazienti nelle proprie attività valutative. Analogamente in Europa si stanno affermando gruppi di lavoro trasversali alle federazioni rappresenti pazienti che cercano di affermare il loro ruolo in progetti che porteranno ad una maggior trasparenza delle scelte ed ad un maggior coinvolgimento delle parti interessate. Nonostante ciò, la presenza di rappresentanti di associazioni di Cittadini&pazienti nella Agenzia Europea (EMEA) e in quella italiana sono scarse o solo formali.

A partire da queste riflessioni, sulla base di una esperienza decennale sull'argomento consolidatasi in centinaia di pubblicazioni e decine di progetti di ricerca, recentemente consolidatasi in specifici programmi di informazione, formazione e di intervento condotti da gruppi multi-disciplinari italiani che hanno reso pubblico e disponibile i risultati delle attività, (http://www.partecipalsalute.it; htpp://www.paincare.it), si propone un Convegno che veda coinvolti per le rispettive competenze ed esperienze la Fondazione Smith Kline e l'Istituto Superiore di Sanità (ISS).

Un Progetto che, a partire dalle esperienze e competenze presenti nel Programma proposto, possa dare ai partecipanti al convegno punti di riferimento preziosi per il miglioramento qualitativo del loro lavoro. Il Progetto si propone quindi di:

• fornire un quadro di riferimento generale del problema/opportunità,
• approfondire alcuni aspetti critici del coinvolgimento di cittadini (pazienti, utenti, consumatori) nella ricerca e nel processo di partecipazione alle decisioni che li riguardano
• riportare ed analizzare le più significative esperienze empiriche, sia a livello nazionale che internazionale.

Nella fattispecie i temi oggetto di approfondimento del workshop internazionale di presentazione di dati e proposte, potranno essere:

• Strumenti e modalità per il coinvolgimento attivo dei cittadini nella ricerca, intesi come storia di un cambiamento culturale.

• I Cittadini&pazienti, fondamentali "oggetti" della ricerca clinica (es.: la partecipazione passiva alla ricerca clinica in studi di prevenzione o terapia, evoluzione dei diritti di coloro che partecipano alla ricerca clinica…)

• Concetto, ruolo ed applicazione dei "Patients reported outcome", come richiesta al paziente di un contributo soggettivo (es.: che cosa sono, come e quanto rappresentano Cittadini&pazienti, come si misurano, quale valore hanno….)

• Modalità di coinvolgimento dei Cittadini&pazienti nello sviluppo e nella valutazione dei protocolli di ricerca (es.: esperienze a confronto, chi rappresenta chi, tutele, risultati reali raggiunti, vantaggi e svantaggi, il tema/problema dell'empowerment…)

• Come coinvolgere i Cittadini&pazienti nella promozione della ricerca clinica (es.: azioni di advocacy e supporto, chi rappresenta chi, come identificare le priorità di ricerca, la partecipazione ai Comitati Etici….)

• Come coinvolgere i Cittadini&pazienti nella promozione della ricerca sanitaria (es.: Evidence Based Medicine, Health Tecnology Assesment, ecc…)

• Ruolo reale e potenziale dei Cittadini&pazienti: la salute è un bene comune? (es.: rapporti con l'informazione, aziende e mercato, medicina preventiva e/o consumistica, medicina difensiva, bisogni e diritti di cittadinanza…)

• Presentazione, analisi e confronto tra le esperienze internazionali esistenti

Allegati

Area riservata

Lista eventi

Inizio pagina