FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Sulle etichette le calorie da consumare dopo l’assunzione di un alimento?

18.04.2016

Sul British Medical Journal gli esperti nutrizionisti lanciano una proposta. Sulle informazioni nutrizionali legate ad uno specifico alimento sarebbe necessario anche inserire il consumo energetico necessario per "smaltirlo" sotto l'aspetto calorico, al fine di modificare gli atteggiamenti "errati" di molti consumatori.

Secondo Shirley Cramer, Responsabile della the Royal Society of Public Health, offirre questa informazione consentirebbe ai cittadini di realizzare immediatamente il rapporto tra energia introdotta con gli alimenti e attività fisica, con evidenti ripercussioni positive sul rischio di obesità.

L'esperta spiega che più di due terzi della popolazione del Regno Unito sarebbe sovrappeso o obesa e che appare necessario individuare vie innovative per modificare i comportamenti a rischio delle persone: al momento ci sono ancora evidenze limitate dell'effetto di una maggior informazione nutrizionale sulle etichette dei cibi, che potrebbe invece rivelarsi un elemento di grande importanza.

Torna alla lista

Inizio pagina