FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

La paura del morbillo aumenta la propensione alla vaccinazione negli Usa

16.03.2015

Dopo un lungo periodo di apparente o reale disaffezione alla pratica vaccinale per i bambini, ora pare proprio che negli Usa si ritorni a pensare al vaccino come ad un'efficace arma preventiva. A modificare le opinioni degli americani sul tema sarebbe stata la recente ondata di casi di morbillo, come sembra confermare un sondaggio effettuato dalla testa online HealthDay in collaborazione con Harris Poll.

La rilevazione ha preso in esame più di 2000 adulti, dimostrando che per l'87 per cento di loro le vaccinazioni raccomandate vengono considerate sicure. Solo nel luglio del 2014, un'indagine simile riportava che il 77 per cento dei rispondenti dava una risposta di questo tipo. Colpisce ancor di più il dato relativo a quanti considerano praticamente "obbligatorie" le vaccinazioni per i bambini: in questo caso siamo passati dal 77 per cento del 2014 all'82 per cento di inizio 2015.

Da segnalare anche un altro dato: il 77 per cento degli adulti ritiene che chi decide di non vaccinare i figli dovrebbero richiedere al medico un certificato in cui si spiegano i motivi di questa scelta.

Torna alla lista

Inizio pagina