FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Il trend drammatico dei suicidi in Grecia

04.02.2015

Nel 2012 si è avuto il picco massimo del numero dei casi di suicidio in Grecia, con un incremento sostanziale a partire dal giugno 2011, quando sono state introdotte ulteriori misure di austerità economica per aiutare il Paese e sostenere il peso del debito. A fare questa sorta di analisi economico-sanitaria è una ricerca pubblicata sull'edizione online di BMJ Open, che è andata a valutare le cifre dei suicidi in base ai certificati di morte dei Registri pubblici di statistica. In termini generali tra il 1983 e il 2012 si sono tolte la vita 11505 persone, di cui 9079 uomini e 2426 donne.

Il picco massimo di è avuto dopo l'introduzione delle misure di austerità del giugno 2011, quando c'è stato un incremento dei casi di suicidio fino ad oltre il 35 per cento rispetto alla media. Questo aumento si è mantenuto costantemente anche nell'anno successivo per tutto il 2012: per questo lasso di tempo in pratica si è arrivati a 11,2 casi di suicidio in più oltre alla media ogni mese. E' un tasso davvero impressionante, mai registrato nei periodi di osservazione presi in considerazione nello studio.

Torna alla lista

Inizio pagina