FSK utilizza i Cookies per migliorare la vostra esperienza su questo sito. Proseguendo la navigazione nel nostro sito web, senza modificare le impostazioni dei Cookies, acconsentite all’utilizzo degli stessi.
Se volete saperne di più su come li utilizziamo, vi invitiamo a consultare la nostra Cookies policy.

Fondazione Smith Kline

 

Condizione socioeconomiche e salute: Al via un consorzio di studio

12.06.2015

Ricercatori di dieci diversi paesi hanno dato inizio a un consorzio interdisciplinare per studiare l'influenza delle cattive condizioni socioeconomiche sulla salute e per proporre nuove politiche sanitarie che tengano conto di tale influenza. Si tratta di Lifepath, un progetto che ha ottenuto un finanziamento di sei milioni di euro nell'ambito del programma dell'Unione Europea Horizon 2020 e che include quindici istituzioni in Europa, Stati Uniti e Australia. Il progetto è coordinato da Paolo Vineis, dell'Imperial College di Londra. Per l'Italia partecipano il gruppo di Giuseppe Costa dell'Università di Torino, responsabile fra le altre cose del rapporto sulle disuguaglianze di salute nel nostro Paese, e il gruppo di Epidemiologia Molecolare della Fondazione HuGeF Torino.

Diversi studi hanno già provato che le condizioni di salute nel corso della vita sono fortemente influenzate dal benessere economico e dallo status sociale. Fattori di rischio tradizionali come le abitudini alimentari o il fumo incidono solo in parte su questo legame, che è in gran parte spiegabile con altri elementi, per esempio condizioni psicosociali come lo stress.

I meccanismi coinvolti sono però ancora poco conosciuti. Il consorzio Lifepath ambisce quindi a svelare i processi biologici alla base di tale legame, con l'intento di ridurre l'impatto negativo delle disuguaglianze sulla salute e di e di far guadagnare anni di vita in buone condizioni alle fasce meno privilegiate.. Parte degli sforzi del progetto saranno inoltre dedicati allo studio - condotto su ampi gruppi di persone in Irlanda e Portogallo - dei possibili effetti della crisi economica sui fattori biologici legati all'invecchiamento.

 

Torna alla lista

Inizio pagina